anno 2023 2024      

 

Argomento scabroso, quello di stasera, per le tante incertezze che ancora riguardano gli spostamenti dei fiorentini durante la settimana dei mondiali di ciclismo. Ci voleva così un’iniezione di entusiasmo e di accoglienza che i nostri soci onorari hanno portato, ciascuno con le proprie caratteristiche: Ernesto Failla, past-president, ha accettato il nuovo distintivo di socio onorario con l’invito a tenere alti i valori rotariani e con il suo sguardo rivolto sempre al futuro. Ernesto si è unito alla gratitudine di Lapo Puccini anch’egli past-president del Club, oggi socio onorario.

Per il prof. Margiotta, che nella sua lunga carriera al “Cesare Alfieri” ha insegnato storia e sistemi dei rapporti fra Stato e Chiesa, approfondendo le loro molte intersezioni, anche modernissime,non ci sono dubbi: è un Papa nuovo. E anche se in soli cento giorni di pontificato non si può certo giudicare la prospettiva storica dell’azione di Papa Francesco, il linguaggio, la comunicazione e le prime decisioni (IOR, Enciclica, vaiggio a Lampedusa, Codice penale) già denotano lo slancio con cui il vescovo giunto “dalla fine del mondo” ha affrontato il suo nuovo ministero.

Dopo la pioggia pomeridiana rinfrescante riunione per gli amici guidati da Giannina Poletto tra le meraviglie di Arcetri, dal Gioiello di Galileo, all’Osservatorio fino alla Fondazione Spadolini, luoghi di grande suggestione da conoscere e riconoscere tra i luoghi più belli di Firenze. Un’ideale collegamento anche con la riunione della prossima settimana.

Accolto dal presidente Verità e dagli altri Presidenti di questo interclub, Marcello Veneziani è tra le voci più note della destra culturale. Pugliese di origine, ha raggiunto la celebrità con interventi spesso controcorrente sulla stampa e in televisione interpretando in modo originale la storia recente del Paese. Un oratore ideale per un dibattito che – alla fine del suo intervento – non è certo mancato e prodotto ulteriori stimoli nei numerosi partecipanti. E d’altra parte, ha  sottolineato il presidente Verità, dopo averlo conosciuto attraverso i media è particolarmente interessante uno scambio di opinioni di presenza.

Anche il Firenze Est ha aderito all’iniziativa della Galleria degli Uffizi “Aperitivo ad Arte”, un programma di visite con drink in terrazza nato dalla collaborazione tra Polo Museale fiorentino e altri enti cittadini.

Coincidenza vuole che l’iniziativa sia prevista ogni giovedì sera, proprio come le nostre riunioni.

Tradizionale serata di fine annata allietata da alcune buone notizie. Prima di tutto la decisione di Nuccio Topa di restare socio del Club nonostante i suoi frequenti impegni fuori regione e poi la notizia è venuta dal distretto, della concessione dell’attestato di lode presidenziale al Firenze Est.