T2021EN PMS C

Il tradizionale appuntamento estivo nel verde del Circolo del Golf ha rappresentato quest’anno il primo incontro in presenza, perdurando le limitazioni alle riunioni al chiuso per le misure di contenimento della pandemia. Anche per questo il presidente ha preferito non avere un relatore ma lasciare spazio al ritrovarsi, distanziati ma insieme. A favorire l’atmosfera le canzoni di Barbara Vignali e la danza di Carlotta Tempestini, una coreografia acquatica che ha proposto nel fascino della piscina, costruita con la club house nel 1934 dall’arch. Gherardo Bosio e per il cui trampolino lavorò anche l’ing. Pier Luigi Nervi.

Per chi viaggia, Bosio è lo stesso architetto della grande piazza dell’Università (oggi intitolata alla santa M. Teresa di Calcutta) e del palazzo del primo ministro di Tirana (Albania). Ovunque predomina, come tipico dell’epoca, un bianco illuminante cui, nel caso del golf, fa da contrasto il verde circostante. Un ambiente ideale per la nostra serata nella quale non è mancato uno speciale augurio a Tommaso e Sara Grasso, questa sera con noi, che attendono questa estate il loro primogenito. Un segno di gioia per tutti!

Durante la cena è stato distribuito – oltre a un simpatico dono alle signore presenti da parte di Simone e Cristina Martini – il Libro dell’Anno 2019-2020 per il quale il presidente dell’annata Stefano Selleri ha lavorato con fruttuoso impegno insieme con il redattore del bollettino Luigi Cobisi . Il libro torna dopo sette anni a rinverdire una tradizione avviata nei primi anni del secolo presente.