T2021EN PMS C

Barchetta Magica: un drone a vela sulla rotta di ColomboBarchetta Magica: un drone a vela sulla rotta di ColomboAll’ultima riunione dell’anno prima del passaggio delle consegne, il presidente Selleri ha voluto chiudere come aveva inaugurato – nel luglio 2019 – la sua annata, parlando di navigazione. Sulla rotta di Colombo, dopo i sottomarini automatici di un anno fa, ecco la ‘’barchetta magica”, definita un drone a vela. Nata dalla tesi dell’ing. Marco Montagni, la barchetta ha coinvolto un numero considerevole di ricercatori e rappresenta un tentativo tutt’altro che banale di ricerca accessibile e sostenibile.

Come ha spiegato l’ing. Boni la barchetta, di piccole dimensioni, è stata lanciata dalle Canarie in inverno che con l’aiuto di pannelli solari e antenne è riuscita a percorrere sotto controllo remoto ben 4.800 km in 4 mesi prima di perdersi a 1.000 chilometri dalla costa americana  in pieno lockdown.

La barca – che ha trasmesso dati scientifici per mesi – è inaffondabile e contiene i dati per essere identificata da chi la ritrovasse giacché si immagina si possa essere capovolta ma, onda su onda, che riesca anche ad arrivare ad una riva. La ricerca ha bisogno di fantasia e la barchetta lo dimostra. Anche questo un segnale per la ripresa.