T2021EN PMS C

Non potendo raggiungere Francoforte eccoci insieme per una riunione di informazione e operativa sul progetto comune proposto dagli amici tedeschi. Lingua franca l’inglese. Il nostro presidente ha raccontato per primo della situazione italiana, subito raggiunto dai colleghi. Toccante l’intervento della dott. Susanna Springborn, di Wiesbaden (nella foto durante il suo intervento) che come medico di famiglia ha ringraziato l’Italia per i contatti proficui che mentre la malattia ancora non era esplosa in Germania ha potuto intrattenere con medici di Brescia imparando molto dalla loro già complicata esperienza. Come ha detto il presidente di Wiesbaden,Riunione Quadrangolare Thiel "non ci sono malati o sofferenti per il Virus nel nostro club ma la vita del nostro club con incontri personali è stata sospesa già 4 settimane fa ed ora abbiamo incontri elettronici, che ovviamente non sono gli stessi. Purtroppo tutte le joint venture, le escursioni e le gite sono state definitivamente cancellate, incluso il nostro incontro quadrangolare congiunto, che era previsto per la fine di maggio a Francoforte".

La decisione di annullare è stata inevitabile nonostante lo sforzo degli organizzatori, in particolare l'amico Michael Germann, che abbiamo rivisto con piacere anche nella riunione di oggi. A Bruxelles e Parigi le riunioni via zoom come da noi e in Germania sono ormai la normalità e per questo tutti hanno accettato di vedersi questo sabato, da un’idea del nostro presidente. All'ultima quadrangolare Thiel aveva presentato il "progetto sui rifiuti di plastica" che ora i 4 club potranno proseguire dopo il proficuo scambio di informazioni di oggi. In particolare si tratta di entrare in un progetto rotariano internazionale partito da Amsterdam chiamato "End Plastic Soup" (www.endplasticsoup.org) che coinvolge ormai oltre 800 Rotary Club in tutto il mondo e dove sono previsti diversi progetti di sovvenzione globale nel terzo mondo. Gli amici di Wiesbaden vi hanno coinvolto, oltre a noi, altri club dei loro dintorni, in tutto una decina, per raggiungere un buon risultato. Andrà così senz’altro. E alla prossima, amici della Quadrangolare!