T1920IT PMS C

Assicurando al progetto EndPolioNow almeno 2.000 Euro (oltre 35.000 in tutta la serie di stagioni) Teatrotary si è concluso lunedì 24 con una sala piena e un messaggio di coraggio che vale ancor di più nel periodo di Coronavirus . I 150 della Sala Esse hanno applaudito come vincitrice dell’undicesima edizione della rassegna la Compagnia di Marcignana (Un cappello pieno di bugie) . Seconda Acquainbocca e terza Accademia del salotto con distacco minimo. Il pubblico ha premiato con gioia tutte le compagnie con medie ampiamente sopra l’8. Da sottolineare che solo il voto popolare determina il vincitore. Nella foto (SM) tutti gli attori sul palco con il presidente Selleri, ultimo a sinistra con la cravatta verde. La Compagnia di Marcignana aveva presentato la commedia Un cappello pieno di bugie dove un marito fedifrago si barcamena tra moglie e amante. E a guardarle, le due donne, non si direbbe abbia avuto una gran fortuna nonostante le mille frottole con cui cerca di salvarsi. Fuori concorso, come tradizione I Malandra che nell’ultima serata ha proposto l’esilarante Nonne Squillo, commedia di Dory Cei dedicata a un tema che gli italiani non cessano di dibattere: le conseguenze della Legge Merlin. Fortunatamente lieto fine per la storia raccontata con garbo e modearti doppi sensi.
La rassegna di teatro amatoriale promossa dal RC Firenze Est a favore del programma End Polio Now della Rotary Foundation si è svolta alla Sala Esse con la quale da anni il club conduce una fortunata collaborazione concretizzatasi quest’anno con la installazione di un defibrillatore da parte del Firenze Est. Instancabile l’animazione di Sandra Manetti, Marco Marchettoni, Emanuele Bartoli, Fabrizio Fantini durante le serate e – sul palco prima e dopo gli spettacoli – di Kevin Donvito del Rotaract e Tommaso Bellucci, in grande forma, quasi un secondo spettacolo. Magnifico antivirus il Teatrotary di quest’anno!