T1920IT PMS C

"Non sono tornato!"

Con queste simpatiche parole Fabrizio Fantini  ha aperto la riunione in cui ha sostituito il presidente Selleri, impegnato in Scozia per lavoro e la vice-presidente Cardinale, anch’essa impossibilitata.
Fabrizio ha colto l’occasione per riprendere alcuni temi a lui molto cari, in primo luogo l’impegno verso i giovani, in una serata dedicata all’informazione e formazione rotariana, anche in vista della visita del Governatore, programmata per giovedì prossimo.

In apertura il past-president Luigi Cobisi è stato invitato a presentare il bollettino che quest’anno si accinge ad un importante anniversario. Luigi ha colto l’opportunità per ringraziare le nostre fotografe (Sandra e Sara) cui dobbiamo le immagini delle riunioni e Giovanni
Diana, oramai espertissimo nella preparazione della base su cui il bollettino viene redatto. Il bollettino è inoltre l’iniziativa più visibile per raggiungere quanti non sono sempre presenti alle riunioni.

E sul tema della partecipazione si è innestato l’intervento di Giovanni Petrocchi, istruttore di club (nella foto a destra col microfono). La conversazione ha sviluppato anche alcuni temi che già in passato hanno interessato la discussione su organizzazione internazionale (da Evanston a Zurigo) e locale (il distretto e la domanda: ci sono troppi club nell’area fiorentina?) partecipazione ( mai stancarsi di venire) ed effettivo (meno numeroso di un tempo ma rinnovato e con rapporti più sereni).

E’ stato bello anche che venissero ricordati rotariani del passato come il prof. Ernesto Failla (1926-2014) la cui contrapposizione tra Rotary formale e Rotary reale è stata oggetto di una parte del dibattito.

Interventi di Tredici, Taddei Elmi, Antich, Tulini, Azzaroli, Cobisi, Enrico Fantini in un’atmosfera positiva che, diciamolo, fa bene a tutti.