T1819IT RGB

Il prefetto Lega che ha accolto con gioia la nomina a socio onorario del Firenze Est, ha ricordato i suoi incontri con il Rotary e le azioni positive dei rotariani nella società, auspicando che il Rotary possa rendersi partecipe di progetti educativi condivisi a fianco delle istituzioni.

La Prefettura ha infatti già iniziato un grande lavoro educativo con le scuole, perché è proprio dall' età giovanile che possono intervenire correzioni e interventi positivi per il futuro. È anche questa una parte dell’ascolto dei cittadini, uno degli impegni più significativi cui è chiamato il prefetto in un Paese democratico. Solo così l'azione di oordinamento delle diverse amministrazioni, compreso il delicato campo dell'ordine pubblico, può raggiungere l'efficacia desiderata partendo dalla programmazione di riunioni con le istituzioni locali (a partire dai Sindaci) e le Associazioni di artigianato e di commercio ed altre realtà sociali. E’ opportuno – ha detto al dott.ssa Lega - che tutti si rendano partecipi e responsabili del rispetto e della conservazione dell' ordine pubblico inteso come un "bene" di cui tutti devono godere e usufruire, senza delegare semplicemente la propria sicurezza alle istituzioni competenti.

E’ necessario sapere che le forze dell’ordine garantiscono quotidianamente la sicurezza con estrema attenzione e con continue presenze spesso "invisibili" all' occhio comune, affinché il cittadino si senta protetto e garantito senza speciali particolari colpi di scena.

Il prefetto Lega, affascinata da Firenze, ha espresso la sua ammirazione per la città che - anche grazie a cittadini impegnati e consapevoli - gode di una situazione migliore di altre zone del Paese sebbene non manchino complessità poiché la città, oltre al patrimonio artistico e i suoi 300.000 abitanti ha anche 14.000.000 di presenze annue tra turisti, congressi, studenti e pendolari. Insediatasi il 23 luglio 2018, la dott.ssa Lega ha iniziato col recarsi alle Cascine per il problema della droga, di cui ha segnalato le recenti retate. Sta inoltre procedendo con lo sgombero degli immobili occupati non senza preoccuparsi delle fragilità di alcuni degli occupanti. La dott.ssa Lega ha infine risposto ad alcune domande su ordine pubblico, immigrazione e organizzazione dello Stato, poste dagli amici, davvero numerose e interessate.