T1718IT PMS C

Più che la presentazione del suo libro Le geometrie dell’amore Caterina Ceccuti ha una maniera di presentarla insolita e brillante. Calatasi anche nei panni della protagonista femminile, oltre che dell’autrice, Caterina ha conversato con un personaggio chiave del romanzo, il giornalista fiorentino di inizio novecento Riccardo Sirigatti, interpretato dall’attore Massimo Blaco. Molti gli indizi per capire lo sviluppo del romanzo ma la storia tra una ragazza dei nostri giorni e un giovane del 1913 non sarà svelata, nemmeno dal riottoso giornalista. Si capisce però che l’amore riesce a superare anche le distanze tra le epoche. Caterina e Massimo durante la rappresentazione, sono stati attenti al testo ma anche alla provocazione di un personaggio che parla, un po’ di testa sua, con l’autore. Ruolo raro e che ci ha reso vicinissimo un signore di cent’anni fa tuttavia così simile ai fiorentini di oggi per abilità oratoria e battuta pronta.
E in linea con la serata anche gli amici dei Senza né arte né parte, la compagnia seconda classificata al Teatrotary 2018, sono venuti a trovarci anche per ritirare l’attestato loro destinato. 
Ma occorre girare pagina per vedere una sorpresa che ha sottolineato la parte più rotariana della serata quando si sono spente le luci e…… i presenti hanno fatto gli auguri a Fabio Azzaroli che ha festeggiato con noi il suo compleanno, esattamente oggi.
Una sola candelina. L’età non ce l’hanno voluta dire. Meglio così se no – con un minimo di aritmetica – la si sarebbe calcolata di troppi di noi!