T1819IT RGB

Ripresa dopo le feste l’attività del club (il 28 dicembre e il 4 gennaio la segreteria è rimasta aperta per i ssoci di passaggio, anche se con molte limitazioni dovute a lavori al sistema informatico dell’albergo) questa sera Giuseppe Usuelli (RC Milano Nord, un lungo e fruttuoso passato nella pubblicità) ha illustrato i risultati dell’indagine svolta su impulso del Distretto 2041 su “Rotary tra percezione e realtà”, una ricerca nazionale della IPSOS. Come ha sottolineato il presidente Tonelli, l’argomento della serata è stato molto stimolante avendo fatto luce sulla nostra associazione, cercando soluzioni positive affinché il Rotary venga sempre più apprezzato e non considerato una società elitaria e distaccata dai problemi di ogni giorno.

La ricerca è stata condotta su due piani, uno locale, nel milanese e uno nazionale, giungendo ad analoghi risultati. Il Rotary è tutto sommato poco conosciuto e la percezione della sua attività, per quanto non negativa, limitata a meno del 10% della popolazione. Altri club che si richiamano a medesimi programmi non ottengono migliori risultati. D’altra parte l’indagine ha collocato il Rotary nel più ampio contesto del no-profit che non è esattamente calzante. Come ha dimostrato il dibattito (Brandi, Rogantini e altri) anche tra i rotariani la percezione del Club è diversa, talvolta guardando più alla azione interna, altre volte puntando su un ruolo da ONG strutturata. Le riflessioni svolte nella serata saranno sicuramente utili in vista della visita del Governatore, col quale, a livello regionale, sarà possibile ampliare il confronto di esperienze emerso già questa sera