T1718IT PMS C

Enzo e Federico Marinelli sono stati tra i protagonisti della difficilissima impresa di restaurare le porte del Battistero, destinate ad essere conservate nel museo dell’Opera del Duomo per evitare i danni della corrosione ed allo stesso tempo realizzare una copia degli originali per sostituire le porte rimosse, progetto interamente finanziato da fondi privati messi a disposizione da benefattori di ogni parte del mondo, diversi per fede religiosa, politica o sociale ma uniti dai valori della filantropia, dell’amore per l’arte e per la cultura. La Guild of the Dome è la Confraternita che al pari di quelle fiorentine di un tempo porta avanti questo messaggio di umanità, di speranza e di amore.

E’ con queste straordinarie capacità che i nostri relatori hanno ripercorso la loro esperienza mettendola a disposizione dei presenti che – d’ora in avanti – passando tra Duomo e Battistero, in quell’area che nei giorni di vento è forse la più fredda di Firenze, sentiranno ugualmente la necessità di fermarsi e guardare le porte del Ghiberti, non come turisti ma come consapevoli abitanti di questa città e magari, come suggerisce la diapositiva sotto, tratta dalla conferenza di oggi, a entrare in Battistero, luogo fondativo della città.