T1920IT PMS C

Come ha scritto il nostro presidente ringraziando gli intervenuti la partecipazione alla festa ha superato ogni previsione: già ottanta soci hanno partecipato al brindisi augurale alla Limonaia dello Stibbert e oltre 180 soci ed ospiti hanno preso parte alla conviviale.

Lotteria quest’anno a pronto esito poiché, grazie ai premi offerti dai soci, si è potuto attivare il restauro di alcuni arredi e altri materiali artistici del Museo. Assegnato un PHF con due rubini al past-president Marco Minucci in riconoscimento delle donazioni alla Fondazione e accolti due nuovi soci: Andrea Bianchini e Divo Gronchi, quest’ultimo proveniente dal R.C. di Vicenza.

Accolti al museo dal Presidente dell’associazione Amici del Museo Stibbert dott. Cesare Calamandrei e dal Curatore della relativa sezione giapponese dott. Francesco Civita i soci hanno potuto percorrere alcune delle più prestigiose sezioni del luogo che la fortuita rinuncia del governo inglese al lascito testamentario di Frederick Stibbert ha consegnato alla città di Firenze. E’ stato possibile approfondire o per alcuni conoscere, una parte del grande patrimonio del museo in un’atmosfera conviviale ed esclusiva.

E’ intervenuta anche la nostra socia Cristina Acidini che ha ricordato come Federico Stibbert non sia stato l’unico che abbia dedicato la propria vita a esaltare con la propria passione la nostra città mentre la graditissima ospite Angela Giuntini ha letto in vernacolo un brano estratto da “ le Beatrici “ di Stefano Benni.

Dopo la cena, svoltasi sotto l’attenta regia dei nostri prefetti Stefano Selleri e Tiziano Chiappini, si è svolta la consueta lotteria allegramente condotta dal P.P. G.P. Ristori con l’infaticabile Daniela Soderi. Parte del consistente ricavato (circa 2.400 euro) verrà devoluto dal nostro club per un service a favore del restauro di alcuni oggetti in esposizione nello stesso museo Stibbert.

 I circa 100 premi vinti dai partecipanti sono stati generosamente forniti dai nostri soci, gli amici Ambrosini, Bozzi,  M.Brandini Marcolini, Ceccuzzi, Del Bianco, Faldi, Fantini, Gerini, Gherdovich, Maselli, Paolillo, Penco, Pisaneschi, Rogantini Picco, Silvi, Soderi, Montauti, Savio, Zerauschek. A loro il più vivo ringraziamento.

Un ringraziamento particolare va a G.L. Giuliattini Burbui il cui dono, il vino della serata, è stato particolarmente apprezzato dai conviviali; M. Bianchini il cui dolce dal poetico titolo “canto di natale”, ha convinto anche i palati più esigenti; G.L. Pisaneschi che anche quest’anno ha offerto generosamente a tutti una confezione di ottimo caffè; la Banca di Credito Cooperativo di Cambiano che ha regalato alcuni di quegli indispensabili strumenti, le agende, per meglio organizzare il difficile prossimo anno.

Il Club ha regalato alle signore presenti un grazioso appendi-borse con lo stemma del Rotary mentre il nostro Consiglio Direttivo ha messo in palio un telefono cellulare Samsung di ultima generazione.