T1718IT PMS C

Il dott. Riccardo Pampena è il vincitore della seconda edizione del Premio Vallecchi, per la tesi in dermatologia discussa all’Università cattolica del Sacro Cuore di Roma. Nella motivazione, che è stata redatta dal prof. Nicola Pimpinelli, che componeva la commissione giudicatrice col prof. Villari e il prof. Zerauschek, si legge: la tesi di laurea del dott. Riccardo Pampena, dal titolo "Correlazioni immunologiche tra psoriasi e malattie infiammatorie croniche intestinali: ruolo emergente "dell'immunità innata" con relatrice l'esperta collega dermatologa Clara De Simone dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, appare di eccellente livello per chiarezza di premesse (cliniche e biologiche), obiettivi e disegno dello studio, rigore metodologico e ottimo equilibrio tra medicina clinica e molecolare; i risultati, di per se non facili da "digerire", sono peraltro presentati con chiarezza e capacità di sintesi; le conclusioni sono serie e non "mediatiche". Non ho quindi dubbi nel proporre questa tesi come ampiamente meritoria dell'assegnazione del premio Carlo Vallecchi”.

Il prof. Villari, a nome della commissione, ha esposto alcuni aspetti della tesi e rivolto alcune domande al premiato, al quale si sono diretti anche Gheri, Failla, Azzaroli, Zerauschek con propri interventi. Ne . nato un significativo dibattito (nella foto durante l’intervento del dott. Pampena) su alcuni aspetti della ricerca integrati dalla dott.ssa Javor, premiata del 2011, che è stata invitata per raccontare le sue esperienze successive al riconoscimento e che in un ideale passaggio del testimone ha regalato la sua tesi al premiato di quest’anno. Gli orizzonti della ricerca scientifica, esposti con vivacità e chiarezza dai nostri giovani ospiti, lascia ben sperare sul futuro del Rotary e soprattutto su quello del nostro Paese che, come ha sottolineato il presidente, dovrebbe abbandonare le lamentazioni sulle fughe dei cervelli per sentirsi invece onorato dello scambio dei cervelli tra Paesi diversi in quella piena libertà che è l’unica necessaria premessa per il successo della ricerca scientifica.

Al termine della riunione la signora Gemma Vallecchi, a nome di tutta la famiglia, ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’affermazione del premio che ricorda il prof. Carlo Vallecchi, già presidente del Firenze Est. La preparazione del prossimo premio Vallecchi, alla quale ha già cominciato a pensare l’amico Conciani, è già in corso. Il bando sarà presto diffuso nelle università e nel sito del nostro Club.