T1718IT PMS C

Dopo una breve introduzione del Presidente, il Prof. Nicola Pimpinelli, a suo tempo allievo prediletto del Prof. Vallecchi, ne ha fatto un commosso ritratto umano, che è stato poi successivamente sottolineato, integrandolo con la presenza di condivisione di vita della Signora Gemma, da Tiziana Missigoi. Per la Commissione il Prof. Villari ha spiegato il lavoro svolto prima che la dott.ssa Javor ricevesse, commossa ed emozionata, il premio. Sanja Javor ha venticinque anni; di origine serba, appena laureata è già considerata a livello internazionale una promessa nella ricerca sulla sclerodermia, malattia gravissima che, pur manifestandosi sulla cute, porta alla distruzione degli organi interni.

La seconda edizione del premio Carlo Vallecchi ha visto vincitrice la giovane ricercatrice di origine serba ma operante a Genova, per questa importante tesi di laurea trasformatasi in progetto d’eccellenza .

In assoluta coerenza con gli obiettivi del bando di concorso che il Rotary Firenze Est ha lanciato per ricordare il socio e past president Carlo Vallecchi. Si deve alla moglie Gemma Zavota Vallecchi ed ai figli il finanziamento della straordinaria iniziativa che durerà dieci anni e consiste nell’aiutare, concretamente, studiosi decisamente meritevoli, autori di tesi di laurea inerenti la dermatologia.

Come ha ricordato il prof. Nicola Pimpinelli, il prof Carlo Vallecchi è stato per decenni “il dermatologo di Firenze”. Figura schiva, dai tratti eleganti non disgiunti da una sana una dose di ironia toscana, il medico pistoiese ha lasciato all’istituto di via della Pergola a Firenze il ricordo di un grande rigore e, come ha sottolineato il prof. Natale Villari, di immensa generosità. Carlo Vallecchi accettava i casi cosiddetti impossibli abbandonati da altri medici.

Perciò la commissione scientifica formata da medici quali Mario Zerauscheck, Natale Villari e Nicola Pimpinelli è stata estremamente rigorosa. Inaspettata e forte la commozione della giovane Sanja Javor, del presidente del Firenze Est Giancarlo Taddei Elmi che, conferendole il premio, ha voluto stimolarla a ricercare non solo il successo personale ma mantenere, nello spirito rotariano, un forte legame tra affermazione personale e capacità di mettersi al servizio degli altri.

Ringraziando il Club la dott.ssa Javor ha sottolineato l’importanza di poter “partecipare a questo importantissimo, per me, ma sicuramente per molti miei colleghi, Premio alla memoria dell'Emerito Professor Carlo Vallecchi e inoltre, vorrei ringraziare tantissimo la mia relatrice, la Professoressa Aurora Parodi e il Professor Emanuele Cozzani poiché entrambi mi hanno aiutato nello svolgimento della mia tesi di laurea con i loro preziosissimi consigli.

Era al di sopra delle mie aspettative vincere il Premio Rotary. Quindi, per questo motivo è veramente un onore essere presente a questa cerimonia, con voi, e spero di essere all'altezza del riconoscimento da voi conferitomi stasera, nella speranza di essere in grado di realizzare altri progetti nell’ambito dermatologico e di ricerca, che rappresentano la mia passione.”

La prof.ssa Aurora Parodi, della Clinica Dermatologica Universitaria dell'Azienda Ospedaliera San Martino di Genova, ha inviato al Club un messaggio ringraziando per il premio conferito alla dott.ssa Javor ed ha aggiunto: “io ero una buona amica del Prof. Vallecchi che ammiravo per la professionalità e le grandi doti umane, pertanto mi fa particolarmente piacere che una dottoressa che ha fatto la tesi con me abbia vinto un premio intitolato alla Sua memoria.” La prof. Parodi è anche rotariana e ha seguito con gioia il nuovo Premio.