T1718IT PMS C

Premio Hauda 2004

 

La dottoressa Viviana Papa, di Latina, è la premiata di quest’anno. La sua tesi – discussa all’Università di Roma - presenta un’innovativa utilizzazione dei fanghi dei rifiuti per ottenere biopolimeri (poli-idroxi-alcanoati, PHA). E’ stata giudicata la migliore nel segno della specifica vocazione del premio, istituito in memoria dello scomparso socio del Club che ha ormai assunto notorietà nazionale con numerosissime tesi inviate alla giuria. Nel suo intervento al club la premiata ha esposto con semplicità i risultati dei suoi studi e i futuri sviluppi delle ricerche in merito.

Vice-presidente del Club, il dott. Hauda fu attivissimo nel settore delle materie plastiche e uomo di indiscusse doti culturali e professionali. Da dieci anni, auspice la vedova, la compianta signora Gabriella, il RC Firenze Est assegna il riconoscimento a laureati abbiano sostenuto la tesi in chimica dei polimeri, quali materie e fibre plastiche, polietilene, PVC, nylon.

Parallelamente è stata presentata la fondazione Fiorgen – nata dalla collaborazione di prestigiosi enti cittadini con l’Università di Firenze – impegnata nell’ambito della ricerca genetica col progetto di “adozione” di un ricercatore. Alla fondazione i rotariani, su invito dell’amico Paolo Asso, hanno devoluto un importo raccolto con la vendita di alcune tazzine avveuta nella serata.

La Fondazione Farmacogenomica FiorGen, organizzazione non lucrativa di utilità sociale, ha iniziato a svolgere la propria attività nel 2003, con finalità di progresso scientifico, sviluppo culturale e solidarietà sociale. La Fondazione FiorGen nasce dalla collaborazione di soggetti tra loro eterogenei, quali il Centro di Risonanze Magnetiche (CERM) del Polo Scientifico di Sesto Fiorentino, il Polo Biomedico di Careggi (entrambi centri universitari fiorentini di Firenze), la Camera di Commercio Industria ed Artigianato di Firenze e l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Queste Istituzioni, si sono unite credendo nel valore assoluto del progetto FiorGen, convinte sia della validità del programma di ricerca sia dell’eccellenza delle risorse strutturali e umane presenti nell’organizzazione. La Fondazione è sostenuta finanziariamente dalla Camera di Commercio Industria ed Artigianato di Firenze, che ne è anche partecipe in veste di fondatrice, dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, che finalizza le proprie erogazioni all’acquisto di strumentazioni tecnologiche biomediche, e da tutti i sostenitori privati che contribuiscono ad incrementare il patrimonio della Fondazione mediante liberalità.