T2022EN PMS C

 

Per la terza volta la fantasia e la competenza di Elisa Pasqualetti ci ha permesso una visita virtuale alla Firenze che più ci piace, quella delle suggestioni antiche, un po’ leggende un po’ storie vere.

Dante chissà da dove è passato; la casa, la chiesa, il sasso paiono tutte invenzioni eppure quanto sono belle perché, specialmente nell’anno dantesco i fiorentini hanno voglia di riconciliarsi col poeta che, cacciato dalla sua città, percorse ben altre strade, da Verona a Sarzana e alla finale Ravenna, sempre però pensando alla sua Firenze dove oggi lo riaccoglierebbero a braccia aperte. Elisa ha mostrato i luoghi dove lo vorremmo rivedere in una passeggiata ancora una volta piacevole e rilassante,a nche perché non abbiamo fatto un passo… tutti al computer