T1718IT PMS C

Un momento di silenzio ha aperto, dopo il suono delle chiarine, la cerimonia del Premio Columbus 2010 in Palazzo Vecchio. Lo ha dedicato il presidente G. Ristori ai caduti in Afghanistan.

Iniziata la cerimonia, il governatore V. Ferracci ha sottolineato il grande valore rotariano della serata che il presidente della Commissione A. Pratesi ha esemplificato mostrando il programma dell’area medicea che per la prima volta ha presentato il come serata comune. Ferracci ha anche comunicato la gioia dei presenti per le scelte compiute quest’anno dalla giuria.

Un premio a chi ricerca in ogni campo verso il nuovo è stato il tema che ha unito le parole del governatore a quelle del presidente del consiglio comunale E. Giani che ha ricordato il ruolo di Firenze nella scoperta del Nuovo Mondo, annunciando il prossimo cinquecentesimo anniversario della morte di Vespucci. M. Ruffilli, a nome del Comitato Vespucci, ha ribadito l’importanza dell’incontro tra i due grandi navigatori. Commozione dei premiati.

La prof. Maraschio ha voluto unire nel premio la Accademia della Crusca che presiede e della quale ha sottolineato il lavoro continuo e difficile per la difesa e la diffusione della lingua italiana. Il prof. Maracchi ha guardato a Palazzo Vecchio con gli occhi del fiorentino che si confronta con un grande passato ma pronto a percepire il futuro.

L’intervento del prof. Ceccuti sulla questione della lingua ha introdotto il Columbus nell’atmosfera del 150° dellìUnità nazionale. Ne pubblichiamo un ampio stralcio in questa pagina e nella seguente. Anche questo un esempio dell’evoluzione del Premio.

E legare passato e futuro è stato anche il messaggio conclusivo del presidente Ristori. Simpaticamente segnalando che la cerimonia – che quest’anno ha avuto tempi perfetti – si fosse ormai conclusa e che il prossimo anno sarà un altro presidente a dirigerla, Giampaolo ha dato a tutti appuntamento al 12 ottobre 2011 perché – indipendentemente dalle persone – sarà il Rotary, e in particolare il Firenze Est, ad essere protagonista dell’evento

Per maggiori informazioni visitate il sito web del premio http://www.premiocolumbus.org/index.php?page=pages/welcome&ln=it